Mutuo ristrutturazione, la detrazione degli interessi passivi | Caseperte

Mutuo ristrutturazione, la detrazione degli interessi passivi



Chi ha acceso un mutuo ipotecario per la ristrutturazione della propria casa può portare in detrazione gli interessi passivi e i relativi oneri accessori.

1) interessi mutuo ristrutturazione prima casa 730
L’agevolazione consiste in una detrazione Iperf del 19% degli interessi pagati, indicandone l’importo nella dichiarazione annuale dei redditi. L’importo massimo sul quale calcola la detrazione è pari a 2.582,25 euro.

2) detrazione interessi passivi mutuo costruzione prima casa
Il mutuo vale anche per la costruzione dell’abitazione principale.
La detrazione spetta al contribuente che stipula il contratto di mutuo e che avrà il possesso dell’unità immobiliare, come proprietà o altro diritto reale, e nella quale dimora lui o la sua famiglia di forma abituale.
La quota di interessi di un coniuge fiscalmente a carico non può essere portata in detrazione dall’alto coniuge.

3) documenti per detrazione interessi passivi mutuo
Per avere l’agevolazione il contribuente deve essere in possesso
• delle quietanze di pagamento degli interessi passivi;
• della copia del contratto di mutuo, dal quale risulti che lo stesso è stato stipulato per realizzare gli interventi di costruzione o ristrutturazione;
• della copia della documentazione comprovante l’effettivo sostenimento delle spese di realizzazione degli interventi stessi.


< Torna alle news
  • Via Chieffi, 33
  • 76121 Barletta
  • Telefono: +39 393 99 75 618
  • info@caseperte.com
SEGUICI SU

© 2018 Case per Te di Antonio Signorile - P.IVA: 07934010724
realizzato da Elabora Next